Copyright 2014 Roberto Insalata





 
Data: 15 Maggio 2014
Autore: Roberto Insalata


Finalmente disponibili due prodotti assolutamente rivoluzionari, afffidabili e soprattutto economici destinati a cambiare radicalmente la qualità delle tue immagini di Ritratto, Moda e Still-Life illuminate con piccoli flash off-camera.





1. Introduzione 2. Cactus RF-60 Radio Flash: progettato per Fotografi esigenti
3. Cactus RF-60 Wireless Flash: estetica e dotazioni di serie 4. Cactus RF-60 funzione LOCAL, MASTER e SLAVE
5. Cactus RF-60 Radio Flash: funzioni avanzate 6. Cactus V6 Transceiver: DNA Universale
7. Cactus V6 Transceiver: estetica e funzioni base 8. Cactus V6 Transceiver: modalità Trasmettitore (TX)
9. Cactus V6 Transceiver: modalità Ricevitore (RX) e Profili 9. Cactus V6 Transceiver: funzioni avanzate
10. Scenari di applicazione fotografica 11. Cactus RF-60 e Cactus V6: conclusioni personali
12. Link ufficiali, manuali utente e firmware  


Introduzione.

Esiste un movimento fotografico particolarmente diffuso, meglio conosciuto come Strobist, fenomeno di risonanza globale. Si tratta di fotografi amatori - ma anche sempre più professionisti - che fanno uso di luce artificiale generalmente prodotto con l'impiego di piccoli flash portatili, commercializzati da top brand produttori di fotocamere (Canon, Nikon, Pentax, Metz) ma anche di tipo universali.

I prodotti che presentiamo in questo articolo, concepiti dall'Azienda Cactus Image di Hong Kong, sono espressione del crescente interesse verso tale pratica e stile di illuminazione spiccatamente digitale.

Il grado di maturità raggiunto dall'indubbia evoluzione tecnologica riconosciuta al team di progettisti Cactus Image, rappresenta certamente un punto di svolta per il fotografo abituato ad operare in esterni, i cui apprezzamenti e benefici contribuiranno al rapido posizionamento di mercato dei due prodotti qui recensiti:

- Cactus RF-60 Wireless Flash, con modulo radio Cactus V6 TX / RX integrato;

- Cactus V6 Wireless Transceiver, TX/RX radio universale compatibile con flash portatili Cactus RF-60, Nikon, Canon e Pentax.

Illustreremo nel seguito le caratteristiche tecniche dei singoli prodotti, ponendo particolare attenzione all'uso combinato di flash appartenenti a differenti produttori ma gestiti da un solo trasmettitore universale (Cactus V6), straordinaria funzionalità resa disponibile in esclusiva dalla tecnologia proprietaria Cactus Image basata sul concetto di profili flash.

 



Package prodotti Cactus RF-60 Wireless Flash e Cactus V6 Wireless Transceiver.

 




Cactus RF-60 Wireless Flash: progettato per fotografi esigenti.

Qualsiasi possessore di fotocamera digitale, presto o tardi, deciderà di acquistare un flash dedicato da montare su contatto a caldo, per aumentare le opportunità di ripresa specialmente in condizioni di scarsa illuminazione ambiente, preferendo un prodotto commercializzato del proprio Brand per ovvi motivi di compatibilità, sostenendo una spesa media di € 350,00.

La sperimentazione continua indurrà presto il fotografo a separare il flash dalla fotocamera, condizione in cui il dialogo tra le parti coinvolte si complica inevitabilmente; le possibili soluzioni tecniche di comunicazione dipendono dalle funzionalità pretese al momento dello scatto:

- automatismi TTL (supporto per l'esposizione automatica del flash con l'ambiente)
- controllo Manuale (esposizione ambiente e potenza di emissione flash sono configurati manualmente)

Il flash wireless Cactus RF-60 può certamente vantarsi di essere il primo illuminatore universale NON-TTL con supporto radio integrato (TX/RX); concepito secondo precisi obiettivi di mercato si propone ad un pubblico tecnicamente preparato ed esigente in quanto ad illuminazione artificiale, con Numero Guida 56 e funzionalità di tutto rispetto.

Il prodotto Cactus RF-60 Wireless Flash integra molte delle caratteristiche disponibili in prodotti di fascia alta (come il Canon 600EX-RT), sebbene le scelte progettuali ne consentano l'utilizzo solamente in modalità Manuale (nessun supporto TTL disponibile); la presenza dell'evoluto modulo di comunicazione wireless integrato Cactus V6 (anche esso NON-TTL) offre libertà totale di utilizzo, creatività in scenari multi-flash e soprattutto affidabilità insita nella natura propria della comunicazione radio (ampia copertura, propagazione omnidirezionale del segnale, attraversamento di materiali).



Contenuto confezione del Cactus RF-60 Wireless Flash.

Da sinistra a destra: Custodia protettiva, supporto da tavolo, manuale utente.

L'adozione di piccoli illuminatori portatili offre numerosi vantaggi sul campo, essendo discreti in ogni situazione di ripresa (in studio, location oppure esterni soleggiati) e immediatamente operativi, combinandosi opportunamente con un numero sempre crescente di modificatori di luce (ombrelli, soft-box, griglie, pannelli traslucidi ecc.) dedicati o universali di eccellente qualità.

Riportiamo di seguito le principali caratteristiche tecniche del flash wireless Cactus RF-60:


Esposizione Manuale
Funzioni TTL Nessuna
Contatto a caldo Standard ISO compatibile
Comunicazione Radiofrequenza 2,4GHz (Cactus V6)
Infrarosso (sensore IR)
Numero Guida 56 (100 ISO, zoom 105mm)
Copertura distanza (radio) 100 m
Ruolo LOCAL, MASTER, SLAVE
Gruppi 4 (A, B, C, D)
Canali 16
Livelli di potenza da 1/128 a 1/1
Regolazione fine della potenza 1/3 EV
Alimentazione 4 batterie stilo AA
Autonomia lampi 100 max potenza (1/1)
2000 min potenza (1/128)
Tempo di ricarica 0.1sec (1/128) - 5sec (1/1)
Temperatura colore 5.600K
Connessioni esterne PC-Sync con connettore 3,5mm
USB per upgrade del firmware
Funzioni speciali Multi (lampi strobo)
HSS Simpathy (High Speed Sync infrarosso, richiede flash proprietario sulla fotocamera)
Delay (ritardo di sincronizzazione lampo)


Ricordiamo infine che il flash wireless Cactus RF-60 garantisce la compatibilità con la recente linea di prodotti Cactus V5 (ricetrasmettitore) e Cactus LV5 (laser trigger recensiti il 24 marzo 2014 su questo sito), sebbene i Gruppi e le regolazioni di potenza non siano supportati. In modalità MASTER il Cactus RF-60 potrà solamente sollecitare a distanza unità Cactus V5 (RX), mentre in modalità SLAVE riceverà il comando di sincronizzazione lampo a prescindere dal gruppo associato, utilizzando il livello di potenza impostato manualmente.

Il Cactus RF-60 Wireless Flash è commercializzato al costo di circa € 100,00, una cifra assolutamente contenuta rispetto alla qualità costruttiva e ricchezza di caratteristiche avanzate offerte dal prodotto, destinate ad evolversi grazie alla possibilità di applicare aggiornamenti del firmware interno.





Cactus RF-60 Wireless Flash: estetica e dotazioni di serie.

La sensazione che si prova osservando il flash wireless Cactus RF-60 è quella di un prodotto robusto, curato e dotato di funzionalità essenziali e di immediata accessibilità, grazie alla presenza di comodi pulsanti e dell'ampio display a cristalli liquidi.

Il contatto a caldo è di tipo ISO standard, utilizzabile quindi su qualsiasi fotocamera dotata di tale connettore, comprese molte compatte evolute; il montaggio è assicurato da una vite di fissaggio circolare presente anche su flash di fascia superiore, indispensabile soprattutto quando si preferisce utilizzare l'unità flash separata dalla fotocamera e alloggiata su supporti universali (snodi per ombrelli, contatti a caldo con ingresso pc-sync, adattatori multi-flash).


Cactus RF-60 vista frontale:
sensore infrarosso per comunicazione ottica, parabola zoom motorizzata con accessori integrati.
Cactus RF-60 vista posteriore:
pulsanti di comando e accensione, display LCD e parabola orientabile fino a 180°.
 
Cactus RF-60 vista laterale destra:
vano batterie (4 x AA stilo)
Cactus RF-60 vista laterale sinistra:
attacco per stativo, connettori PC-Sync e USB.
 
Cactus RF-60 rotazione orizzontale della parabola per favorire il lampo riflesso. Risulta inoltre molto comodo quando si adottano speciali modificatori di luce come soft-box multi-flash e ombrelli di grandi dimensioni.


Cactus RF-60 rotazione verticale della parabola per orientare il flash verso pareti superiori e posteriori.
 
Il Wireless Flash Cactus RF-60 dispone di semplici accessori integrati tipicamente disponibili solo in prodotti di classe superiore.

Il pannello riflettente consente di aggiungere un punto luce riflesso negli occhi del soggetto, oppure di compensare parzialmente l'assenza di una superficie di rimbalzo.

Il diffusore grandangolare modifica il pattern di illuminazione periferico, diffondendo maggiormente la copertura di luce ai bordi del fotogramma soprattutto con soggetto ravvicinati.

I due accessori possono essere utilizzati individualmente oppure opportunamente combinati, sfruttando in tal modo entrambi i benefici offerti.

Generalmente si preferisce usare il pannello riflettente e il diffusore grandangolare quando il flash è installato direttamente sulla fotocamera (modalità LOCAL), illuminando frontalmente il soggetto.
  Cactus RF-60 pannello riflettente e diffusore grandangolare integrati.





Cactus RF-60 Wireless Flash: funzione LOCAL, MASTER e SLAVE.

L'illuminatore a slitta wireless Cactus RF-60 trova impiego sulla fotocamera o direttamente in scena attraverso tre differenti ruoli di funzionamento, manifestando tutte le sue doti di flessibilità e maturità tecnologica.

- Modalità LOCAL (NON-TTL)

Rappresenta l'impiego classico del flash portatile, montato direttamente sulla fotocamera per offrire maggiore intensità e copertura di illuminazione o luce di riempimento (fill-flash); sebbene il dialogo tra corpo macchina e flash sia assicurato dal contatto a caldo standard, l'unica modalità di esposizione flash disponibile resta quella Manuale, la cui regolazione d'intensità luminosa è espressa come frazioni della potenza massima erogabile (potenza minima: 1/128, potenza massima 1/1).

Il flash wireless Cactus RF-60 nasce con forte vocazione off-camera, pertanto invitiamo il lettore ad approfondire la configurazione LOCAL descritta nel manuale utente (link in fondo alla pagina).


- Modalità MASTER (NON-TTL)

In un tipico scenario off-camera, realizzato anche con una sola sorgente di luce principale, il flash wireless Cactus RF-60 può assolvere il ruolo di centro di regia per l'illuminazione (MASTER), offrendo il pieno controllo sulle potenze in gioco e livelli di zoom dei flash disposti sulla scena (solo Cactus RF-60 SLAVE)

La funzione MASTER prevede il possesso di un flash Cactus RF-60 montato sulla fotocamera, mentre una seconda unità remota (SLAVE) servirà ad illuminare il soggetto, associata ad uno specifico Gruppo (A, B, C o D) e allo stesso Canale Radio (da 1 a 16) impostato sull'unità MASTER.

Il flash Cactus RF-60 consente di configurare indipententemente o simultaneamente la potenza di lavoro dei singoli Gruppi disponibili, unitamente alla posizione della parabola zoom anche se generalmente si preferisce impostarla direttamente sulla specifica unità.


Cactus RF-60 modalità Master:
regolazione potenza di emissione flash sulla fotocamera.
Cactus RF-60 modalità Master:
regolazione simultanea di potenza e zoom su tutti i gruppi.
Cactus RF-60 modalità Master:
disattivazione selettiva dei gruppi al momento dello scatto (B=OFF).

La regolazione fine di potenza associata ai Gruppi avviene a passi di 1/3 di EV, un fattore di precisione apprezzabile soprattutto quando la misurazione dell'esposizione avviene tramite esposimetro esterno. A differenza di quanto accade con tecnologie di comunicazione wireless proprietarie basate sulla comunicazione TTL (e quindi pre-lampi di controllo), il flash wireless Cactus RF-60 opera esclusivamente in esposizione manuale, pertanto risulta compatibile con le misurazioni rilevate tramite esposimetro a luce incidente.

Come vedremo nel seguito, il modulo wireless radio integrato nel flash Cactus RF-60 permette la regolazione di potenza anche di numerosi illuminatori CANON, NIKON e PENTAX (al momento in cui scriviamo), ma richiede un ricetrasmettitore Cactus V6 separato per ogni flash da regolare a distanza.


- Modalità SLAVE (NON-TTL)

I flash posizionati per illuminare la scena (SLAVE) sono configurabili - senza muovo in passo dalla fotocamera - attraverso l'unità MASTER, dopo aver selezionato un Gruppo a cui associarli e impostato il medesimo Canale Radio di lavoro.

Il concetto di GRUPPO è piuttosto comune nell'ambito dell'illuminazione artificiale, poichè tende a semplificare la configurazione delle sorgenti di luce attraverso raggruppamenti concettuali. Le impostazioni scelte per il singolo Gruppo sono propagate su tutti i flash associati al gruppo stesso, senza alcun limite sulla loro numerosità; in questo modo si evita la configurazione diretta sulle singole unità.

Il flash wireless Cactus RF-60 può operare anche in modalità SLAVE associato ad uno dei quattro Gruppi disponibili (A, B, C, D); riceverà in tempo reale dall'unità MASTER il livello di potenza lampo da utilizzare e la posizione della parabola zoom, pur mantenendo la sua autonomia se configurato manualmente dal fotografo.


Cactus RF-60 modalità Slave:
associazione Gruppo di lavoro (B) e Canale (16).


Tutti i flash Cactus RF-60 SLAVE associati ad uno specifico gruppo riceveranno le medesime istruzioni dall'unità MASTER, assumendo un comportamento omogeneo al momento dello scatto. Ad esempio, è possibile associare al Gruppo A due unità flash Cactus RF-60 di pari potenza per guadagnare 1EV di esposizione, oppure dimezzare la potenza delle due unità per ridurre i tempi di ricarca del lampo flash.

Il flash wireless Cactus RF-60 offre una comoda visualizzazione alternativa per il nome dei singoli Gruppi, proponendo una lista di termini (ALIAS) corrispondenti al ruolo delle sorgenti di luce presenti nella scena:


- KEY (luce principale)
- FILL (luce di riempimento)
- SPOT (luce selettiva)
- RIM (luce di separazione)
- HAIR (luce per i capelli)
- LEFT (luce di sinistra)
- RIGHT (luce di destra)
- BACK (luce di fondo / contro luce)
- FRONT (luce frontale)
  Cactus RF-60 modalità Slave:
visualizzazione dell'Alias per il Gruppo B (HAIR).

All'interno degli scenari applicativi d'esempio proposti in fondo all'articolo, potremo apprezzeremo tutta la semplicità e flessibilità di utilizzo di una comune configurazione MASTER / SLAVE realizzata con flash wireless Cactus RF-60.




Cactus RF-60 Wireless Flash: funzioni avanzate.

Le novità che accompagnano il flash wireless Cactus RF-60 sono davvero molte, segno di grande impegno tecnologico e volontà di offrire un prodotto indubbiamente evoluto, ingredienti necessari per raccogliere gli apprezzamenti degli utilizzatori e scalare le vette di mercato.


- Funzione SLAVE IR.


La prima modalità di sincronizzazione lampo senza cavi, disponibile solamente su flash professionali da studio, è stata quella ottica (IR), basata sulla presenza di fotosensori capaci di innescare il sollecitamento del flash coordinato con un lampo principale.

La stessa tecnologia è ora disponibile anche su piccoli flash portatili come il Cactus RF-60, rappresentando una valida e comoda alternativa di pilotaggio wireless di più illuminatori soprattutto operando in interni privi di inteferenze luminose che potrebbero condizionare - o impedire - la corretta comunicazione.

Il flash wireless Cactus RF-60 offre due modalità di attivazione del sensore IR, al passo con le evoluzioni che la tecnologia TTL ha registrato negli ultimi anni:

- S1 (FIRST): il flash scatterà sul primo lampo di pre-misurazione, oppure sul lampo principale
- S2 (MAIN): il flash scatterà solamente sul lampo principale (ignorando i pre-lampi di misurazione TTL).

Rimandiamo al manuale utente del prodotto Cactus RF-60 per ogni ulteriore approfondimento.


- Funzione MULTI.

Meglio conosciuta come Lampo Stroboscopico, questa modalità consente di ottenere scatti creativi attraverso sequenze cicliche del lampo ad elevata frequenza, programmate in base al tempo di scatto desiderato. L'effetto che si ottiene è molto utile per documentare oggetti in movimento, catturando nello stesso fotogramma molteplici sequenze intermedie appartenenti alla stessa azione.

I parametri da modificare in modalità MULTI sono due:

- numero di flash per scatto (quanti lampi flash si desidera ottenere complessivamente in base al tempo di esposizione)
- frequenza lampi al secondo (quanto lampi flash / sequenze intermedie si desidera avere in ogni secondo di esposizione)

Ad esempio, se desidero avere 10 lampi complessivi in 2 secondi di esposizione totali, devo impostare:

- numero di flash per scatto: 10
- frequenza lampo al secondo: 5 (Hz)

Suggeriamo di utilizzare la funzione MULTI con potenze di emissione piuttosto contenute, favorendo così il tempo di ricarica del flash affinch√ɬ© possa garantire il numero di lampi previsti. Rimandiamo al manuale utente del prodotto Cactus RF-60 per ogni ulteriore approfondimento.


- Funzione DELAY TIMER.

Restando in tema di effetti creativi, la funzione DELAY del flash wireless Cactus RF-60 offre l'opportunità di programmare il ritardo del lampo flash - espresso in millisecondi - fino al limite di 1s (999ms), generalmente coincidente con il tempo di esposizione.

Possiamo così imitare - con relativa precisione - la funzione flash sulla seconda tendina (SLOW o REAR SYNC), ottenendo la registrazione di una scia di movimento per soggetti dinamici che il lampo flash provvederà a congelare al termine dell'esposizione (seconda tendina). Tale funzione risulta molto utile eseguendo ritratti notturni, catturando il soggetto fermo (grazie al lampo flash) e lasciando che gli oggetti in movimento (ad esempio le auto in corsa) creino scie luminose e colorate (grazie al tempo di esposizione).

Possiamo sfruttare la funzione DELAY anche per ottimizzare la sincronizzazione del ritardo con pre-flash TTL, quando la funzione SLAVE IR sopra descritta S1 risulta attivata. Rimandiamo al manuale utente del prodotto Cactus RF-60 per ogni ulteriore approfondimento.


- Funzione HSS (NON-TTL).

L'utilizzo del flash montato sulla fotocamera condiziona significativamente il tempo di otturatore, generalmente non più rapido di 1/250sec per garantire la corretta copertura luminosa del fotogramma su fotocamere DSLR.

La funzione High Speed Sync (Auto FP per possessori Nikon) nasce come soluzione tecnica per superare tale limitazione, al costo di una progressiva perdita di potenza (tempo di scatto fino a 1/8000sec) che costringe ad avvicinare sensibilmente la sorgente di luce al soggetto, oppure a dotarsi di più unità flash accoppiate per compensare la riduzione di intensità luminosa.

Questa funzione è molto conosciuta e apprezzata da esperti fotoamatori e professionisti, poichè offre un controllo superiore dell'esposizione mista (ambiente / flash) per ottenere effetti particolarmente suggestivi nelle immagini, tra cui:

- utilizzo di diaframmi aperti in condizioni di intensa luminosità (esterni soleggiati);
- congelamento movimento di soggetti dinamici (tempi rapidi di otturatore compresi tra 1/2000sec e 1/8000sec);
- sottoesposizioni dell'ambiente molto pronunciate.


Esempio di utilizzo della funzione HSS:
diaframma ampio in pieno giorno (1/8000sec @ f2.8) eseguito alle ore 12:00 con sole in controluce.
Esempio di utilizzo della funzione HSS:
sottoesposizione dell'ambiente (1/2000sec @ f11.0)

La funzione HSS offerta dal Cactus RF-60, defininta HSS SYMPATHY MODE, sfrutta esclusivamente la comunicazione IR con le unità in modalità SLAVE, richiedendo l'azione di un flash principale (CANON, NIKON, PENTAX) capace di operare in HSS / Auto FP montato sulla fotocamera. Il metodo HSS offerto dal dispositivo Cactus RF-60 ricorda la tecnologia Hyper-Sync brevettata dal produttore Pocket Wizard, dove la copertura luminosa del fotogramma oltre è il risultato della ricalibrazione dei tempi di sincronizzazione e dalla più lunga durata del lampo.

In futuro ci aspettiamo che la funzione HSS del Cactus RF-60 possa operare indipendentemente da un flash proprietario, inviando le necessarie istruzioni attraverso il più affidabile segnale radio di cui è già dotato. Grazie alla capacità di applicare aggiornamenti firmware al flash Cactus RF-60 e Cactus V6 Transceiver, possiamo riporre fiducia nei futuri sviluppi tecnologici.






Cactus V6 Transceiver: DNA Universale.


Esistono da tempo sul mercato differenti soluzioni di tipo Universale dedicate al comando a distanza di piccoli flash, per cui sembrerebbe che il Cactus V6 Wireless Transceiver possa confondersi tra questi oppure distinguersi per un prezzo più aggressivo.

Siamo invece difronte ad una vera rivoluzione tecnologica (ed anche economica) unica nel suo genere, in grado di modificare radicalmente il modo di pensare all'illuminazione artificiale basata su flash portatili appartenenti a differenti Brand.

Il Cactus V6 Wireless Transceiver, commercializzato il 7 Maggio 2014, rappresenta un dispositivio universale dalla doppia anima tecnologica, capace di controllare flash a distanza (TX) oppure di ricevere istruzioni da una unità MASTER (RX) compatibile, attraverso la comunicazione in radiofrequenza esattamente come già visto per il flash wireless Cactus RF-60.



Cactus V6 Wireless Transceiver - illluminazione pulsanti e display.




Contenuto confezione del Cactus V6 Wireless Transceiver.

Da sinistra a destra: supporto da tavolo, manuale utente, brochure commerciale.

Il Cactus V6 Wireless Transceiver propone una innovativa piattaforma tecnologica aperta, malgrado sia priva di qualsiasi automatismo TTL, che rende possibile il controllo a distanza e la regolazione in potenza di illuminatori portatili tra i più famosi al mondo, prodotti da aziende leader di mercato come CANON, NIKON e PENTAX.

Ad ogni tipologia di flash è associato uno specifico profilo di comportamento, grazie al quale è possibile impostare regolazioni di intensità luminosa con estrema accuratezza senza muovere un passo dalla fotocamera / trasmettitore. In sintesi, questa straordinaria opportunità lascia immaginare scenari multi-flash senza vincoli sul brand, potendo liberamente combinare differenti prestazioni utilizzando la stessa unità di controllo wireless con comunicazione radio.

Riportiamo di seguito le principali caratteristiche tecniche del Cactus V6 Wireless Transceiver:

Contatto a caldo passante Standard ISO compatibile
Comunicazione Radiofrequenza 2,4GHz
Copertura distanza (radio) 100 m
Ruolo TX, RX
Funzioni TTL Nessuna
Gruppi 4 (A, B, C, D)
Canali 16
Livelli di potenza da 1/128 a 1/1
Regolazione fine della potenza 1/10 EV, 1/3 EV, 1/2 EV, 1EV
Alimentazione 2 batterie stilo AA
Connessioni esterne PC-Sync standard (3,5mm)
USB per upgrade del firmware
Funzioni speciali Controllo potenza a distanza
Gestione Gruppi
Profili flash e apprendimento
Potenza Assoluta / Relativa
TTL Pass-through


Anche il dispositivo Cactus V6 Wireless Transceiver garantisce la compatibilità con la linea di prodotti Cactus V5 (ricetrasmettitore) e Cactus LV5, stesse limitazioni imposte. In modalità TX il Cactus V6 Wireless Transceiver potrà solamente sollecitare a distanza unità Cactus V5 (RX), mentre in modalità RX riceverà il comando di sincronizzazione lampo a prescindere dal gruppo associato, utilizzando il livello di potenza impostato manualmente.

Il Cactus V6 Wireless Transceiver è commercializzato ad un costo incredibile di circa € 40,00.




Cactus V6 Wireless Transceiver: estetica e funzioni base.

Appena aperta l'elegante confezione del Cactus V6 Wireless Transceiver si notano facilmente le dimensioni del prodotto, certamente importanti, ma non possiamo ignorare la cura prestata nella disposizione dei pulsanti, il display luminoso e di facile lettura in ogni condizione di luce, doti di ergonomia e leggerezza.

Il dispositivo può essere montato sul contatto a caldo di qualsiasi fotocamera (modalità TX) per controllare direttamente flash compatibili (Cactus RF-60), oppure gestire illuminatori remoti alloggiati su unità aggiuntive Cactus V6 (modalità RX), regolabili in potenza grazie ai profili integrati. Come anticipato in precedenza è possibile integrare il Cactus V6 con dispositivi che condividono la stessa piattaforma tecnologica, come Cactus V5 Wireless Transceiver e Cactus LV5 Wireless Laser Trigger.

I pulsanti di impostazione dei quattro Gruppi (A, B, C, D), utilizzabili in modalità RX (singolo gruppo) e TX (gruppi multipli), sono retroilluminati e piuttosto grandi per qualsiasi utilizzatore, così come i pulsanti inferiori (sotto al display) di regolazione della potenza e configurazione del dispositivo.

Il contatto a caldo verso la fotocamera (o adattatore per flash a slitta) assicura la stabilità della connessione con una leva proprietaria estremamente comoda, la quale richiede uno sforzo davvero contenuto per il fissaggio.

Il display superiore offre una comoda visualizzazione dei Gruppi e relativi valori di potenza, voci di menù chiare (EN) e facilmente accessibili. La ghiera di regolazione posteriore, responsabile delle impostazioni di potenza sui gruppi e parametri di configurazione, offre un rapido accesso a funzioni programmabili con la semplice pressione verso l'interno del dispostivo.


Cactus V6 vista frontale:
pulsante di test, sensore ottico.
Cactus V6 vista posteriore:
ghiera di regolazione, pulsante di conferma OK, pulsante di accesso ai menu di configurazione, led di stato.
 
Cactus V6 lato sinistro:
pulsante di accensione TX / RX, porta USB per aggiornamento firmware, ingresso PC-Sync 3,5mm.
Cactus V6 lato destro:
vano batterie (2 x AA).
 
Il dispositivo Cactus V6 Wireless Transceiver ospita nella parte superiore il contatto a caldo standard ISO universale, attraverso il quale è possibile installare un flash dedicato e lasciarlo comunicare direttamente con la fotocamera trasferendo qualsiasi funzionalità proprietaria (TTL Pass-through).

In queste condizioni, il fotografo dovrà istruire il trasmettitore attraverso apposita voce di menu che attiverà automaticamente il sensore IR, posto nella parte frontale del Cactus V6, per favorire la comunicazione tra il flash e gli illuminatori presenti sulla scena (SLAVE / REMOTE).
  Cactus V6 vista superiore:
pulsanti di selezione Gruppi, contatto a caldo passante, display LCD.

Le dimensioni del dispositivo Cactus V6 non rappresentano un problema se montato sulla fotocamera, a differenza di quanto potrebbe accadere utilizzandolo con unità SLAVE (modalità RX) se montato su supporti in grado di ospitare flash multipli, come adattatori per ombrelli e soft-box di grandi dimensioni.





Cactus V6 Wireless Transceiver: modalità Trasmettitore (TX).

Attivando il dispositivo Cactus V6 Wireless Transceiver in modalità TX, montato sulla fotocamera, si accede al controllo di unità flash remote (SLAVE) distinte per tipologie:

- Cactus RF-60 Wireless Flash: richiede la scelta del Gruppo di appartenenza e il Canale di lavoro

- Flash CANON, NIKON, PENTAX: richiede unità Cactus V6 aggiuntive per ogni flash, la selezione del corretto profilo (integrato oppure creato dall'utente), il Canale di lavoro e il Gruppo di appartenenza;

- Flash connessi a unità Cactus V5: richiede la scelta del Canale di lavoro (i gruppi non sono supportati).

Il display superiore visualizza (da sinistra a destra) il livello di autonomia delle batterie (molto utile), il Canale di lavoro (1-16) e l'elenco dei Gruppi attivi con i rispettivi valori di potenza (o frazioni di EV). La precisione con cui si esprimono i valori di potenza è configurabile da menu con passi di 1/10 EV, 1/3 EV, 1/2 EV e 1/1 EV.

La ghiera posteriore permette di regolare simultaneamente o individualmente le potenze associate ai Gruppi attivi; il dispositivo conserva memoria dei valori impostati anche disattivando i singoli gruppi.

Cactus V6 modalità TX:
controllo simultaneo di tutti i gruppi (A, B, C, D)
Cactus V6 modalità TX:
controllo selettivo dei gruppi
(A=ON, B=OFF, C=ON, D=OFF)
 
Cactus V6 modalità TX: regolazione potenza a passi di 1/3 di EV (1/64 + 0,7EV) .
 
Cactus V6 modalità TX: controllo selettivo potenza Gruppo A con flash wireless Cactus RF-60 (SLAVE).



- Potenza RELATIVA e ASSOLUTA.

Una funzionalità tra le molteplici degne di nota è la regolazione della potenza sui gruppi, che può avvenire in modalità RELATIVA o ASSOLUTA; la regolazione di default RELATIVA consente di impostare la potenza in frazioni della massima erogabile dal singolo flash, mentre l'impostazione ASSOLUTA permette di scegliere una misura di potenza indipendente dal Numero Guida ed espressa in EV (valore di esposizione), affinchè si possa ottenere sempre il valore assoluto di intensità luminosa.

Serviamoci di un esempio per comprendere meglio la regolazione di potenza ASSOLUTA: un flash con Numero Guida 29 avrà un valore di potenza a 1/8 equivalente a quello di un flash con Numero Guida 58 impostato a 1/32. Utilizzando invece il valore di energia 12EV stiamo istruendo i due flash ad emettere la stessa quantità di potenza.

Attivando la modalità ASSOLUTA il Cactus V6 TX provvederà a raccogliere le informazioni da ogni singolo profilo impostato sulle unità Cactus V6 RX, calcolando i valori di energia equivalenti che il fotografo potrà gestire con estrema semplicità.

Rimandiamo al manuale utente del prodotto Cactus V6 Wireless Transceiver per ogni ulteriore approfondimento sul tema.




Cactus V6 Transceiver: modalità Ricevitore (RX) e gestione Profili.

Il ricetrasmeettitore wireless Cactus V6 mostra tutta la sua superiorità quando impostato in modalità RX / SLAVE, ospitando su contatto a caldo unità flash di differenti brand (RX) ed offrendo la straordinaria possibilità di regolare la potenza di emissione lampo a distanza (attraverso un commander Cactus V6 TX oppure Cactus RF-60 MASTER), agendo con estrema rapidità nel menù di configurazione.

Selezionando la modalità RX del Cactus V6 Wireless Transceiver il dispositivo consente solamente di impostare il Canale di lavoro (1-16) e il Gruppo di associazione (se gestito dall'unità TX / MASTER); in talune condizioni il fotografo potrà eseguire una delle seguenti operazioni:

- utilizzare il Cactus V6 come ricevitore radio universale, sfruttando la sola uscita PC-Sync laterale e apposito cavo (come il Cactus CA-200) diretto al flash a slitta o da studio; possiamo quindi sollecitare le unità RX attraverso i seguenti dispositivi radio: Cactus V5 Wireless Transceiver (TX), Cactus LV5 Wireless Laser Trigger, Cactus V6 Wireless Transceiver (TX), Cactus RF-60 Wireless Flash (MASTER);

- utilizzare il Cactus V6 come unità RX / SLAVE con a bordo un flash riconosciuto, appartenente alla lista dei profili integrati nel dispositivo oppure generati dall'utente (come descritto nel seguito); in queste condizioni possiamo impostare liberamente la potenza delle unità RX a distanza, attraverso i seguenti radio trigger: Cactus V6 Wireless Transceiver (TX) e Cactus RF-60 Wireless Flash (MASTER).


- Profili integrati e definiti dall'utente

Il talento integrato nel dispositivo Cactus V6 Wireless Transceiver si esprime attraverso la tecnologia dei profili, assimilabile ad un piccolo database interno aggiornabile dall'utente (grazie agli upgrade firmware) contenente informazioni comportamentali dei più noti flash sul mercato alle varie potenze di emissione manuale (da 1/1 a 1/128).

In aggiunta alla nutrita lista integrata, contenente oltre 40 flash piuttosto conosciuti (Canon, Nikon, Pentax e versioni compatibili allo stato attuale), l'esclusiva tecnologia Cactus Image consente al fotografo di generare, memorizzare e condividere nuovi profili di illuminatori attraverso una semplice e rapida procedura di apprendimento (Profile Learning Program), durante la quale è richiesto che il flash da profilare sia rivolto verso una superficie bianca (basta una parete) affinchè si possano collezionare i valori di emissione lampo alle varie potenze richieste dalla procedura guidata stessa.

I vantaggi offerti dall'uso dei profili sono indiscutibilmente utili sul campo, potendo finalmente combinare flash prodotti da differenti brand e gestirne la potenza a distanza da un unico dispositivo MASTER universale, sfruttando all'occorrenza la funzionalità di Regolazione ASSOLUTA descritta in precedenza ed ottenere maggiore coerenza di esposizione generale.

Riportiamo di seguito la semplice procedura di configurazione per un flash remoto Nikon SB-910 alloggiato su Cactus V6 (RX): la selezione del profilo di compatibilità - reso disponibile già dalla prima versione del prodotto commerciale - richiede solamente tre click.

Cactus V6 Transceiver modalità RX - selezione profilo Brand Nikon. Cactus V6 Transceiver modalità RX - selezione profilo flash Nikon SB-910. Cactus V6 Transceiver modalità RX - conferma utilizzo profilo Nikon SB-910.


Cactus V6 modalità RX - display con indicazione della potenza configurata a distanza e profilo flash attivo
(Nikon SB-910).


Rimandiamo al manuale utente del prodotto Cactus V6 Wireless Transceiver per ogni ulteriore approfondimento sulle funzioni Ricevitore.




Cactus V6 Wireless Transceiver: funzioni avanzate.

Le lunga lista di funzionalità disponibili nel prodotto Cactus V6 garantisce assoluto controllo sull'illuminazione ma anche libertà creativa, come quelle che descriviamo nel seguito.


- DELAY TIMER


Analogamento al flash Cactus RF-60 wireless, questa funzione consente al Cactus V6 (TX/RX) di ritardare il segnale di triggering, offrendo l'opportunità di catturare movimenti di soggetti dinamici (lunghi tempi di esposizione), sincronizzando la luce artificiale solo al termine del tempo di ritardo impostato.

Il range di ritardo configurazione è compreso tra 1ms e 9999ms (10 secondi circa).


- LOW POWER

Particolarmente utile nella fotografia d'azione per realizzare immagini di Still-Life creative, dove la durata del lampo flash è abilitante per congelare l'azione di qualsiasi soggetto, la funzione LOW POWER abilita la selezione di uno speciale valore di potenza minima (equivalente a 1/256 di quella massima) capace di eseguire lampi estremamente rapidi dell'ordine di 1/30.000 sec (tempo dipendente dal flash impiegato).

Anche se una potenza così ridotta sembrerebbe ridicola, nella pratica risulta invece sufficiente per illuminare piccoli oggetti come nello scatto seguente:



Immagine realizzata con due flash SB-910 impostati in Manuale a 1/128 della potenza massima.

La precisione di cattura dell'azione è stata garantita dal prodotto Cactus LV5 Wireless Laser Trigger.


- Modalità RELAY

Il Cactus V6 Wireless Transceiver può essere impiegato per eseguire lo scatto in remoto di una qualsiasi fotocamera DSLR, acquistando uno speciale cavo compatibile ed economico (disponibile sul sito Gadget Infinity). La dotazione minima per questo scenario prevede il possesso di almeno due unità Cactus V6, dove la prima (TX) provvede ad inviare il segnale di triggering, mentre la seconda (RX) è connessa all'ingresso scatto remoto della fotocamera.

Quando si preferisce aggiungere sorgenti di luce artificiale, come avviene normalmente nella fotografia di Still-Life, Sportiva e Architettura d'interni, si pone il problema di come coordinare le varie unità radio coinvolte con particolare riguardo ai canali di lavoro (si incorre nel rischio di sincronizzazioni sovrapposte o disallineate).

Immaginiamo uno scenario di ripresa tipico nella fotografia sportiva, in cui desideriamo sollecitare a distanza la nostra fotocamera (posizionata opportunamente nella scena) e contemporaneamente un flash portatile; sarebbero necessari quattro dispositivi Cactus V6 per ottenere una corretta sincronizzazione di tutte le parti coinvolte:

- 1 Cactus V6 modalità TX per inviare lo scatto a distanza (Canale 16);
- 1 Cactus V6 modalità RX, connesso alla fotocamera con cavo dedicato per ricevere il segnale di scatto remoto (Canale 16);
- 1 Cactus V6 modalità TX montato su contatto a caldo della fotocamera per sollecitare il flash a distanza (Canale 1);
- 1 Cactus V6 modalità RX su cui alloggiare il flash Nikon SB-910 (Canale 1).

La funzione RELAY consente di risparmiare una unità aggiuntiva Cactus V6 (TX) per sollecitare i flash a distanza, che avremmo dovuto configurare su un differente Canale di lavoro (1 nell'esempio sopra citato) per la semplice sollecitazione del flash Nikon SB-910.




Scenario tipico di illuminazione artificiale per beneficiare della funzione RELAY.


Scenari di applicazione fotografica.

La formidabile combinazione di prodotti Cactus RF-60 Wireless Flash e Cactus V6 Wireless Transceiver, unitamente alla gestione dei profili e quindi impiego di flash eterogenei, trova applicazione in tutti i generi fotografici in cui si prevede l'uso di illuminazione artificiale, tra cui still-life, ritratto privato e commerciale, fotografia sportiva, progetti di Moda e fotografia naturalistica.

Condividiamo con piacere alcune immagini di esempio realizzate per la fotografia di Ritratto, finalizzate ad evidenziare i vantaggi assicurati dai dispositivi qui recensiti con differenti scenari di ripresa e illuminazione artificiale.




Scenario 1: Cactus RF-60 Master, Cactus RF-60 Slave.

La prima immagine che proponiamo evidenzia i ruoli MASTER / SLAVE integrati nel flash wireless Cactus RF-60.

Abbiamo montato la prima unità Cactus RF-60 (MASTER) sul contatto a caldo della fotocamera, mentre una seconda con il ruolo di sorgente di luce principale (key light) è stata installata sul modificatore di luce Lastolite Professional Hotrod Strip-box da 30x120cm, con doppio pannello diffusore (interno/esterno).

La luce ambiente ha offerto illuminazione compatibile con il tempo di sincro-flash utilizzato, modulando opportunamente la potenza dell'unità SLAVE raggiungendo una perfetta esposizione bilanciata con la luce ambiente.





Camera: Nikon D4s + Nikkor 24-70mm f2.8G @ 44mm - Esposizione: 1/125sec @ f2.8 - ISO 400.




Luce principale realizzata con Cactus RF-60 Wireless Flash montato su modificatore di luce
Lastolite Professional Hotrod Strip-box 30x120cm.



Scenario 2: Cactus V6 TX, 2 Cactus RF-60 Slave.

La seconda immagine realizzata ha richiesto l'introduzione del Cactus V6 Wireless Transceiver affinchè si potessero gestire due unità Cactus RF-60 SLAVE, aventi rispettivamente il ruolo di luce principale (vedi Scenario 1) e luce d'effetto per illuminare un piccolo magazzino in legno presente in fondo alla scena.

Abbiamo associato i due flash wireless Cactus RF-60 a differenti gruppi (A, B), potendo così scegliere intensità di potenza assolutamente indipendenti. L'unità SLAVE posta a circa 15m dal soggetto (Gruppo B) è stata interferita con gelatina di correzione colore FULL CTO per conferire una tonalità di luce più calda, esaltando con maggiore decisione il magazzino attrezzi.

Infine abbiamo aggiunto un pannello riflettente sotto il volto del soggetto, ottenendo illuminazione uniforme e un gradevole punto luce aggiuntivo negli occhi (beauty lighting).





Camera: Nikon D4s + Nikkor 24-70mm f2.8G @ 42mm - Esposizione: 1/250sec @ f2.8 - ISO 400.


Luce principale realizzata con Cactus RF-60 Wireless Flash
montato su modificatore di luce Lastolite Professional Hotrod Strip-box 30x120cm
e pannello riflettente Lastolite Trigrip con telo argento e braccio di sostegno.




Scenario 3: Cactus V6 TX, 2 Cactus RF-60 SLAVE, Nikon SB-900 SLAVE, Metz 58 AF-2 SLAVE.


L'ultima immagine d'esempio, caratterizzasta da un'atmosfera spiccatamente cinematografica, ha richiesto l'impiego di quattro unità flash associate a tre distinti gruppi: due Cactus RF-60 Wireless Flash, un illuminatore Nikon SB-900 e Metz 58 AF-2 (compatibile Canon) entrambi ospitati su Cactus V6 RX per beneficiare del controllo di potenza a distanza.

La scena è stata ideata con tonalità tipicamente notturne, ripresa con Bilanciamento del Bianco (WB) impostato su Tungsteno (2.800K) per aggiungere una dominante azzurra all'ambiente, restituendo invece la corretta corrispondenza dell'incarnato attraverso due gelatine di correzione colore (FULL CTO) sui flash componenti la luce principale (Gruppo A).

Alcuni interventi di post-produzione (effetti atmosferici, flare virtuale, viraggi cromatici) sono stati necessari per finalizzare l'apprezzabile risultato che proponiamo di seguito.





Camera: Nikon D4s (WB: Tungsteno) + Nikkor 24-70mm f2.8G @ 62mm - Esposizione: 1/200sec @ f2.8 - ISO 200.




La luce principale è stata realizzata con due flash Nikon SB-900 e Metz 58 AF-2 (per Canon),
montati su Cactus V6 TX e interferiti da pannello diffusore Lastolite Professional Joe McNally Skylite.




Su entrambe le unità Nikon e Metz sono state montate gelatine di correzione della temperatura colore di tipo FULL CTO.




Cactus RF-60 e Cactus V6: conclusioni personali.

Il marchio Cactus-Image ci offre tutta la più evoluta tecnologia disponibile per creare immagini impeccabili, a fronte di un impegno economico assai contenuto se confrontato con soluzioni top di gamma utilizzate esclusivamente in modalità manuale.

Il flash wireless Cactus RF-60 offre supporto NON-TTL per le comunicazioni in radiofrequenza, duplice ruolo di controllo (MASTER) e illuminazione della scena (SLAVE), regolazione di potenza e della parabola zoom su quattro differenti gruppi di flash, funzionalità strobo e HSS, in sintesi quanto di meglio si possa pretendere per operare con tranquillità in qualsiasi condizione di ripresa.

La rivoluzionaria capacità di controllo esteso e universale dei flash a slitta (profili) integrata nel ricetrasmettitore wireless Cactus V6, libera il fotografo da qualsiasi vincolo sulla proprietarietà dei dispositivi, un invito senza pari all'utilizzo della luce artificiale basata sull'affidabilità di una tecnologia matura ed aperta alle future conquiste.

Personalmente ritengo i due dispositivi davvero eccellenti sotto molteplici profili, adottando quasi esclusivamente luce artificiale con esposizione manuale ed operando spesso in esterni soleggiati. Inoltre, l'uso di grandi modificatori di luce - come ombrelli giganti e pannelli traslucidi fino a 2 metri di lunghezza, mi obbliga ad utilizzare più unità flash per ragioni di copertura luminosa e potenze richieste; finalmente ora posso raggiungere gli stessi eccellenti risultati senza spendere una fortuna!

Roberto Insalata



Link ufficiali, manuali utente e firmware.


Cactus Image

Sito Web Cactus Image: http://www.cactus-image.com
Online Store Gadget Infinity: http://www.gadgetinfinity.com


Cactus RF-60 Wireless Flash


Pagina Ufficiale Cactus RF-60 Wireless Flash: http://www.cactus-image.com/rf60.html
Microsito Cactus RF-60 Wireless Flash: http://cactus-image.com/special/rf60_micro/index.html
Manuale Utente Cactus RF-60 Wireless Flash (EN): http://www.cactus-image.com/RF60 manual.pdf


Cactus V6 Wireless Transceiver

Pagina Ufficiale Cactus V6 Wireless Transceiver: http://www.cactus-image.com/v6.html
Microsito Cactus V6 Wireless Transceiver: http://www.cactus-image.com/special/Cactus_v6_wireless_flash_transceiver/index.html
Manuale Utente Cactus V6 Wireless Transceiver (EN): http://www.cactus-image.com/Cactus V6 User Manual (EN).pdf


Software e Firmware

Software Agg. Firmware per Cactus RF-60 / V6 (WIN): http://www.cactus-image.com/cactus_updater.zip


Cactus Logo





Testi e immagini contenuti in questo articolo sono di proprietà del Fotografo Professionista Roberto Insalata.
Qualsiasi utilizzo è ritenuto illegale e perseguito penalmente come previsto dalla legge sul diritto d'autore
(Legge n. 633 del 22 Aprile 1941).





Copyright © 2017 Roberto Insalata - Tutti i diritti riservati

Contatti e Informazioni: e-mail: info(at)robertoinsalata.biz - mobile: +39 338 3132474